martedì 3 febbraio 2009

Europee con lo sbarramento al 4%








Prima parte: mancano meno di due ore al voto della Camera sulla prima lettura sulla legge elettorale per le elezioni europee. Ritengo che questa legge sia un grave errore del quale il Pd e il Pdl si prenderanno le loro responsabilità. Non voglio aggiungere altro allo schifo che stanno producendo questi due grandi partiti politici. La mia speranza è che con il voto segreto i parlamentari dimostrino di non voler appoggiare questo schifo. Se l'articolo 67 della Costituzione ha un senso, mi aspetto una sorpresa dai parlamentari. Viva la rappresentanza democratica. Qui sopra vi ho lasciato la cronaca di questa triste giornata: L'interruzione dei lavori in aula alla camera da parte degli ex parlamentari (foto 2); manifestazione davanti a Montecitorio (foto 3); i manifestanti della Destra davanti a Montecitorio (foto 4); un manifesto ironico sulla legge truffa (foto 5).

Seconda parte: Le cose non sono andate come speravo. Walter Veltroni ha intimato ai suoi di togliere le firme alla richiesta di voto segreto. E la legge elettorale è passata senza problemi con 517 sì, 22 no e 2 astenuti (vedi foto 1). Un bel capolavoro, sigillato da una vomitevole stretta di mano tra Elio Vito e Walter Veltroni. Adesso tocca al Senato.