sabato 28 febbraio 2009

I grandi manifesti del XXI secolo

Questo è un altro manifesto che circola in questi giorni a Roma. La fotografia l'ho scattata personalmente dalle parti di via Nazionale. Il richiamo di questa affissione è ad un convegno che si è svolto a Roma all'inizio di gennaio di quest'anno sul Medio Oriente. Nel Partito Democratico non hanno le idee molto chiare sulla situazione internazionale. E quando se le fanno cercano di rimanere sul vago per non sbagliarsi. E in questo manifesto troviamo un campionario di scontatezze da segnalare. Supponiamo che io non capisca niente di politica internazionale e sia di destra. Se dovessi incrociare un manifesto del genere la prima cosa che penserei è questa: sono d'accordo con loro. Infatti, qualsiasi persona di buon senso sottoscriverebbe i tre pensierini del manifesto. Detto questo provate a domandarvi qual è la posizione del Pd sul Medio Oriente. So già quello che state pensando: non lo sapete. Per chiarirvela ho preso il titolo del Corriere della Sera del 5 gennaio scorso (pagina 8) nel quale si mette in evidenza la confusione del Pd di fronte alla crisi in MO. In quei giorni abbiamo assistito a tutte le posizioni possibili da parte del Partito democratico. Il culmine del casino è stato raggiunto proprio il 13 gennaio quando si è svolto il convegno al quale si è richiamato questo manifesto. Io non aggiungo altro. Qui sotto trovate la cronaca fatta dal "Messaggero" (non da me!) il 14 gennaio nella quale si mette in evidenza che quel dibattito si è svolto nella confusione più totale. A questo punto mi fermo qui. Ai posteri del Medio Oriente l'ardua sentenza.