mercoledì 27 ottobre 2010

I tedeschi vigili contro il terrorismo

Il Bundestag nelle ultime sedute prima della pausa estiva ha discusso e votato una serie di importanti provvedimenti legati alla lotta al terrorismo internazionale. Nella seduta dell’8 luglio 2010 (resoconto stenografico su http://www.bundestag.de/dokumente/protokolle/plenarprotokolle/17055.pdf) l’Assemblea ha approvato, poche ore dopo il Parlamento europeo, il nuovo accordo SWIFT tra Unione Europea e Stati Uniti sulla condivisione dei dati bancari per finalità legate alla lotta al terrorismo (mozione 17/2431 di CDU/CSU e FDP, disponibile all’indirizzo http://dip21.bundestag.de/dip21/btd/17/024/1702431.pdf). A febbraio una prima versione del rinnovato accordo era stata bocciata dal Parlamento europeo per l’insufficiente tutela della privacy dei cittadini. Il nuovo testo offre invece una maggiore protezione dei cittadini e garantisce un maggiore potere di controllo sulle richieste di accesso ai dati provenienti dagli USA.
Sempre nella stessa seduta, il Bundestag ha definitivamente approvato un disegno di legge governativo (17/2067, consultabile all’indirizzo http://dip21.bundestag.de/dip21/btd/17/020/1702067.pdf) per la ratifica del protocollo del 2003 che modifica la Convenzione europea per la repressione del terrorismo, allo scopo di migliorare la cooperazione internazionale tra gli stati aderenti e aggiornare le disposizioni in materia di estradizione e mutua assistenza giudiziaria in materia penale. Il protocollo è stato approvato con i voti favorevoli dei partiti di maggioranza, il voto contrario della Linke e l’astensione di Bündnis 90/die Grüne e SPD.

Nessun commento: