lunedì 8 novembre 2010

Il nuovo divo della politica italiana

L'ultima convention di "Futuro e libertà" ha sancito anche la grande affermazione di Italo Bocchino come leader politico nazionale. Si fa davvero fatica a credete che IB sia diventato una figura così importante. La prima caratteristica che un leader politico deve avere è la sicurezza. Questa manca del tutto a Bocchino. Vi faccio leggere uno stralcio di un intervista di qualche mese fa rilasciata dallo stesso Italo Bocchino al Riformista (1 aprile del 2010) nella quale IB parla di Berlusconi come di "un genio" della politica. Al punto che preoccupatissimo Alessandro De Angelis gli chiede, tra le righe, se sia diventato berlusconiano di colpo, alias un leccaculo di SB. Queste grandi giravolte fanno davvero riflettere sulla superficialità della politica. E sulla consistenza dei cosiddetti nuovi leader. E' preoccupante vedere un esponente politico che prende consigli da un senatore del Partito democratico e poi dice che berlusconi è un genio. E, alla fine, scopre che il genio è Fini. Non comprate una 500 usata da Italo Bocchino potrebbe avergliela data Nicola Latorre o quel "genio" di Fini.

Nessun commento: