lunedì 15 novembre 2010

La Dolce vita sulla televisione satellitare del Senato

Le tv satellitari dei due rami del parlamento fanno proprio pena. Nessun Presidente della Camera o del Senato è stato in grado di dare la stessa dignità politica che viene data a questi strumenti in Francia. Basta guardare LCP che si occupa dell'informazione istituzionale in quel paese nel quale il Parlamento non gode di grande stima politica. Queste televisioni entrano in funzione solo quando ci sono le dirette. Nessuno si cura di fare delle sintesi dei lavori parlamentari per far capire cosa è successo alla Camera. Anzi, le due televisioni si distinguono nella gara a chi manda in onda le peggiori stronzate. E così, qualche giorno fa ero curioso di vedere cosa stava mandando in onda la televisione del Senato. Mi sono ritrovato di fronte uno spettacolo raccapricciante: le immagini della mostra sulla "Dolce vita" che è in corso al Palazzo della Minerva. Con tutto il rispetto della Dolce vita, è ridicolo mandare in onda immagini come quelle della Romanoff che spiaccica un gelato in faccia al povero Rino Barillari. Per quanto possa essere interessante una mostra del genere, non è quello che una televisione istituzionale deve mandare in onda. Non è così che le istituzioni comunicano con i cittadini. Ma per farvi comprendere come il Senato spreca i soldi dei contribuenti vi faccio anche vedere questo intervento della Senatrice Poli Bortone che denuncia uno sperpero di quel ramo del Parlamento.

Nessun commento: