domenica 24 ottobre 2010

Sarah Scazzi: la testimonianza di Mariangela Spagnoletti

L'amica di Sabrina Misseri, Mariangela Spagnoletti, ha raccontato ai magistrati la serata del 25 agosto scorso passata in un locale insieme a Sarah, Sabrina e ad altri amici, alla fine della quale Sabrina rimproverò la cugina per le attenzioni che riservava ad Ivano, il ragazzo che piaceva ad entrambe. Sarah scoppiò a piangere - racconta Mariangela - perché Sabrina aveva detto: "che lei si vende e che lo diceva anche sua madre che si vendeva" però non era la prima volta che me lo diceva, me lo diceva anche se io andavo a farmi delle cose come estetista...che aveva un.. cioè ora ultimamente... ora vi... veniva più coccolata Sara da parte di Ivano, sempre però come protezione...
Pm: Sì. Mar: E a lei gli dava fastidio, cioè si vedeva questa
cosa qua capito? Si vedeva che gli dava fastidio perché diceva:
"coccola più lei che me". Da più attenzione a lei che a me. Poi
niente ce ne siamo andati e lei...
Pm: Senti, in macchina c'è stato un precedente litigio?
Mar: Ma non era un litigio, lei parlava con me parlava... però io
non vedevo cosa faceva Sara alla fine perché stavo...
Pm: Sì, ma l'oggetto di questo?
Mar: Sempre Ivano, perché lei parlava sempre di Ivano, sempre in
continuazione...
Nel secondo passaggio, il Pm Buccoliero chiede a Mariangela di
ricordare bene il momento in cui, il 26 agosto, arrivò in auto
davanti la villetta dei Misseri e vide Sabrina.
Pm: Sabrina aveva il cellulare sull'altra mano... benissimo...
adesso cerca di ricordare, quando tu la guardi in faccia che
inizia lei a parlare... come la vedi? Serena, tranquilla una
giornata che dobbiamo andare al mare e che ci dobbiamo divertire
o hai notato qualcosa di particolare?
Mar: Lei era agitata quel giorno.
Pm: Allora il fatto che era agitata, tu da cosa lo ricavi... come
cosa che tu hai visto?
Mar: No, si vedeva hai capito? Perché poi ha cominciato a dire
che era preoccupata...
Pm: Ma quando ti ha chiesto... "hai visto Sarah" lei te lo ha
chiesto in maniera tranquilla o già in quel momento che ti ha
fatto la domanda "hai visto Sarah" era agitata?
Mar: Sì, era già agitata...
Pm: Era già agitata... e questo stavo dicendo...
Mar: Era già agitata, preoccupata non so come definire.
Pm: Era già agitata poi...
Mar: Ed io ho pensato che era per il fatto dell'orario...
Pm: Senti, quando tu vedi la Marbella posteggiata lì dove hai
detto vicino al garage...
Mar: Sì. Pm: La porta del garage era chiusa o era aperta? Mar:
Era aperta.

L'interrogatorio di Sabrina Misseri il 15 ottobre

Sabrina: "No. Io ho detto mia madre che…? Cioè mia madre stava a
letto, lo sapeva pure Mariangela.Non ho mai detto che non c'era
mia mamma".
PM Buccoliero: Senta ma la sera in cui è avvenuto il fatto -
quindi il 26 agosto -suo padre le ha chiesto di pulire insieme a
lei il garage?
Sabrina: NO
PM: Per cercare qualche cosa?
Sab: No. Mio padre aveva parlato in poche parole - non mi
ricordo se quella sera o il giorno dopo, che c'era pure mia
mamma……..
Pm: Si
Sab: …di aver visto una sim a terra. Non si ricordava se vicino
alla tavernetta o vicino alla scuola guida.
Pm: beh?
Sab: di questa Sim. E io ho detto…..e mio padre ha detto " ce
l'ho in tasca nel fazzoletto"
Pm: Si
Sab: ho detto io "Escila - ho detto io - e la portiamo in
Caserma". Quando ha uscito il fazzoletto…..
Pm: si.
Sab: …la Sim non c'era e io ho detto : "bravo, e la sim dove
sta?", e lui mi ha detto: "eh, mo non mi ricordo - ha detto - se
persa in cantina o in campagna"
Pm: si
Sab: e mio padre ha detto: "prima trovalo in cantina e poi lo
andiamo a dire ai carabinieri, è inutile dirlo se non trovi
niente, no?" Allora lui - non so se il giorno dopo o due giorni
dopo - ha pulito, ha terra, ha fatto tre masse, e poi mi ha
chiamato dicendomi: "scendi, Sabri, che tu mantieni la torcia e
lo faccio con il tufo per vedere con…" non so come si chiama
l'attrezzo per…….Allora, io con la torcia li come una scema a
mantenere abbiamo fatto tutte e tre queste masse e non c'era
niente.
Pm: Non c'era niente?
Sab: Non c'era niente.
Pm: però suo padre si riferisce alla stessa serata del 26.
Sab: no, che ha pulito la stessa serata no
Pm: Lei dice…..suo padre dice che avevate cercato insieme la sim
di Sarah che non si trovava
Sab: no, no, io solo
Pm: è falso questo?
Sab: Io mi sono trovata solo mentre lui cercava la sim e io
mantenevo la torcia
Pm: Quindi questo episodio che racconto suo padre è falso?
Sab: Ma non il giorno stesso
Pm: il giorno stesso
Sab: no
Pm: dice lui eh
Sab: Il giorno stesso dice della sim ma non che ha pulito la
cantina. L'ha pulita - non mi ricordo - se il venerdì o il
sabato, che ha fatto questa storia delle tre masse
Pm: Si , quando andate la seconda volta da Concetta….
Sab: uhm…
PM: …Lei al ritorno chiama suo padre?
Sab: Si
PM: e chiama pure la Mamma?
Sab: non mi ricordo se mi chiama mia mamma e l'ho chiamata dopo
un po'.
Pm: dai tabulati risulta che sia lei a chiamare sua madre e
dirgli di prepararsi che la passa a prendere
Sab: no. cioè mia madre da sola ci ha raggiunto
Pm: l'importante e che Marinagela la lascia a casa e sta ancora
la marbella di suo padre e la macchina di suo madre.
Sab: no
Pm: e la mamma sta uscendo in quel momento
Sab: no
Pm: questo dice Mariangela
Sab: no
Pm: e perché dovrebbe mentire Mariangela?
Sab: non lo so
Pm:non lo sa?
Sab: no
Pm: e perché suo padre dovrebbe dire il falso?
Sab: va bè, mio padre ha mentito per……
Pm: contro suo figlia…
Sab: Ha mentito per quarantadue giorni, infatti, prendendo in
giro tutti.