domenica 5 dicembre 2010

Yara Gambirasio: quell'errore del Corriere e il pregiudizio sbagliato contro gli immigrati

Ho deciso di postare qui questo ritaglio del "Corriere della Sera" del 12 dicembre del 2006 sulla strage di Erba. Lo faccio per parlare di Yara Gambirasio. Spero che questa ragazza sia in vita. E nello stesso tempo vorrei che tutti mantenessero il sangue freddo su questa vicenda. Il fatto che sia stato fermato uno straniero non significa che questa persona sia responsabile di qualcosa. All'indomani della strage di Erba i sospetti caddero su Azouz Marzouk. E il Corriere della Sera non si fece scrupolo di sbattere il mostro in prima pagina senza che vi fosse una prova certa. Ecco perchè in questi casi ci vuole prudenza e buon senso. E soprattutto sarebbe un errore generalizzare questo caso per utilizzarlo contro tutti gli stranieri. Tuttavia, domani spero di apprendere una buona notizia: quella del ritrovamento in vita di Yara.

Ansa Horror: da Verdini a Vardini il passo è breve

Sigmud Freud parlava di atti mancati riferendosi a quelle dimenticanze e a quegli errori che mettevano in evidenza una volontà nascosta. In questo atto mancato dell'Ansa "Vardini: mai mancato di rispetto al Colle" si vede lo scarso interesse nel mettere in rete la smentita di Denis Verdini sul Chissenefrega contro il Colle.

"In Onda" Non c'è spazio per il terzo polo e nemmeno per la Costamagna

Non so se avete mai visto il programma "In Onda" su LA7. Lo conducono Luisella Costamagna e Luca Telese. La Costamagna è davvero antipatica e spesso esonda da quello che dovrebbe essere il suo ruolo di giornalista in studio. Basta vedere l'ultima puntata della trasmissione che è andata in onda sabato su La7. Uno degli ospiti in studio, Simone Baldelli, del Pdl gli ha detto di non mettersi nei panni della controparte. Costamagne a parte, nel corso della trasmissione è stato mostrato un sondaggio del CFI Group nel quale il Pdl risulta ancora il primo partito. Il Pdl arriva alla ragguardevole percentuale del 32 per cento. Forse questo è il sondaggio che vorrebbero leggere tutti i segretari di partito, tranne Bersani, ma l'ho trovato del tutto inattendibile e fuori dalla realtà rispetto alle tendenze degli altri sondaggi.