sabato 25 giugno 2011

Parte la caccia alla poltrona dell'ENPALS

Il secondo mandato della presidente dell’Ente nazionale di previdenza e assistenza per i lavoratori dello spettacolo ENPALS, Amalia Ghisani, essendo stato rinnovato con D.P.R. del 31 luglio 2007, scadrà il 31 luglio 2011 (il primo era scaduto il 29 maggio 2007, essendo stata nominata con D.P.R. del 29 maggio 2003).
L’ENPALS, istituito con D.L.vo C.P.S. 16/7/1947, n. 708, gestisce l’assicurazione obbligatoria (per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti) a favore dei lavoratori dello spettacolo e degli sportivi professionisti.
La figura del presidente dell’ENPALS è disciplinata dagli articoli 2 e 3 del D.P.R. 24 novembre 2003, n. 357 (“regolamento concernente norme per l'organizzazione ed il funzionamento dell'ENPALS in attuazione dell'articolo 43, comma 1, lettera c, della L. 27 dicembre 2002, n. 289”) secondo cui, e secondo quanto previsto dall’articolo 3 del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 479, e successive modificazioni, il presidente è nominato ai sensi della Legge 24 gennaio 1978 n. 14, con la procedura di cui all’articolo 3 della Legge 23 agosto 1988 n. 400, su proposta del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa espressione del parere parlamentare, dura in carica quattro anni e può essere confermato una sola volta.
Contestualmente alla richiesta di parere parlamentare prevista dalle predette disposizioni, si provvede ad acquisire l'intesa del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'ente, che deve intervenire nel termine di trenta giorni. In caso di mancato raggiungimento dell'intesa entro tale termine, il Consiglio dei Ministri può comunque procedere alla nomina con provvedimento motivato.
Si ricorda che con decreto dell'11 settembre 2008, il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, in vista del riordino dell'ente e dovendo assicurare la continuità dell’azione amministrative dello stesso in modo da favorire la tempestiva adozione dei provvedimenti di riorganizzazione, aveva nominato la presidente Ghisani commissario straordinario dell’ENPALS fino all’adozione dei provvedimenti di riorganizzazione e di riordino sopra richiamati e comunque non oltre la data del 31 marzo 2009. Tale data era stata successivamente prorogata con due decreti ministeriali, non comunicati alle Camere, del 27/3/2009 e del 12/1/2010. Il 20 novembre 2008 (fino al 31 dicembre), al commissario erano stati attribuiti anche i poteri del Consiglio di indirizzo e di vigilanza, quest'ultimo ricostituito a gennaio 2009.

Nessun commento: