giovedì 9 febbraio 2012

Neve a Roma: cosa ha detto Gianni Alemanno

Ho deciso di mettere nel mio blog questa sequenza di dichiarazioni del sindaco di Roma Gianni Alemanno per dimostrare la buona fede e la correttezza del sindaco in questi giorni di polemica sull'allarme neve a Roma. Ritengo che Alemanno si sia comportato molto bene e correttamente. Non posso dire altrettanto del suo collega alla guida della provincia di Roma Nicola Zingaretti e del capo della Protezione civile Gabrielli.

30 gennaio
"Neve? Per adesso la Protezione civile esclude ogni eventualita'. Ma siamo comunque in allerta".

1 febbraio
"Stiamo monitorando, il rischio neve potrebbe esserci nella notte fra giovedi' e venerdi' ma nelle prossime ore diremo se e' un rischio reale, probabile, oppure
no. Abbiamo incrociato i dati della protezione civile con quelli dell'aeronautica militare, per evitare di avere informazioni diverse, e ogni ora ci arriva un bollettino".

2 febbraio (ore 14.00)
"Abbiamo deciso di sospendere l'attivita' didattica in tutte le scuole di ogni ordine e grado di Roma nelle giornate di venerdi' e sabato". Lo ha detto il
sindaco della capitale Gianni Alemanno in merito all'allerta maltempo in citta'. Visto il rischio neve, "le scuole non chiuderanno, ma le famiglie possono tenere i ragazzi a casa perche' non ci sono lezioni: non c'e' una condizione di pericolo - ha aggiunto Alemanno - ma e' solo un modo per evitare i disagi alle famiglie".

2 febbraio (ore 14.24)
''Le previsioni della Protezione civile regionale diramate ci indicano che dal pomeriggio di questa sera fino alla giornata di sabato le condizioni del tempo
peggioreranno e da questa notte c'e' anche il rischio neve''.

2 febbraio (ore 14.47)
''Oggi alle 16 aprira' il Coc, centro operativo comunale a Porta Metronia per coordinare le operazioni, ma ci sono gia' mezzi a disposizione, e 150 tonnellate di
sale per prevenire il rischio ghiaccio. In campo anche 300 volontari della protezione civile - ha aggiunto il sindaco - che interagiranno con le squadre operative di emergenza di Acea, Ama, Servizio Giardini. Il rischio aumentera' fino a sabato, da questa notte progressivamente, il momento piu' difficile sara' sabato'', ha continuato.

2 febbraio (ore 17.12)
"A meno che non ci sia una situazione molto peggiore di quella prevista", tutti gli impiegati pubblici devono recarsi al lavoro, compresi docenti e personale delle scuole, perche' tutti gli uffici pubblici devono rimanere. Gli unici che non sono obbligati a recarsi a scuola - ha precisato Alemanno - sono gli studenti e i bambini che, pero',aperti".

2 febbraio (21.11) dopo l'incontro con Gabrielli
Domani e sabato "le scuole non possono e non devono chiudere. Lo abbiamo concordato con l'ufficio  scolastico regionale". Cosi' il sindaco di Roma, Gianni Alemanno lasciando il comitato operativo convocato dal capo dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli per fare il punto sul maltempo e  le misure di prevenzione. "Lunedi' mattina -spiega il primo cittadino della capitale- salvo gelate la citta' sara' sgombra dalla neve e le scuole saranno aperte e potranno riprendere tutte le attivita' didattiche".
 
2 febbraio (ore 21.31)
"Le previsioni dicono che da stanotte a tutta la mattinata e il primo pomeriggio di domani ci saranno  precipitazioni di pioggia mista a neve. Sara' sempre incerto se la  neve puo' attecchire o meno in citta', dipendera' se si avra' un grado in piu' o in meno, sara' sicuramente presente nell'hinterland e ai  Castelli. Dal pomeriggio il rischio neve aumentera', ci sara' probabile neve sabato mattina anche in citta' tra i 5 e i 15  centimetri. Dalla notte tra sabato e domenica -prosegue Alemanno- sono  previste gelate e le condizioni di gelo perdureranno anche la prossima settimana con temperature che in nottata arriveranno fino a -10 gradi. Lunedi' mattina, salvo gelate, la citta' dovrebbe essere sgombera dalla neve". 
 
2 febbraio (ore 21.42)
"Non dovrebbero esserci problemi di afflusso allo stadio" per la partita Roma-Inter che si giochera' alle 15 di sabato all'Olimpico".

3 febbraio (ore 10.45)
"Viste le condizioni di maltempo crescente fra oggi e domani, invito il segretario de La Destra, Francesco Storace, a rinviare il corteo previsto per il pomeriggio di domani. In questo modo, si eviteranno disagi non solo per i manifestanti ma anche per la citta' di Roma".
 
3 febbraio (12.51)
"Sulla strade consolari stiamo verificando la situazione: attualmente la piu' critica e' sulla Cassia bis, dove ci sono 40 centimetri di neve. Stiamo mandando li' tutti i nostri mezzi e ci auguriamo che faccia altrettanto la Provincia perche' la competenza su quella strada e' di entrambi".
 
3 febbraio (ore 12.52)
"Solo nel caso che nel pomeriggio vediamo una situazione fortemente peggiorata andremo un passo avanti":
così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, risponde ai giornalisti che domandano se a causa del maltempo le scuole domani saranno chiuse. Il Campidoglio, ha detto Alemanno, prenderà tale decisione "solo se l'accumulo di neve sarà tale da creare problemi".

3 febbraio (ore 14.05)
"In considerazione dell'eccezionalita' del maltempo che si sta abbattendo su Roma e che potrebbe interessare la Capitale anche nelle prossime ore, invitiamo le sigle sindacali che hanno proclamato per lunedi' 6 febbraio uno sciopero del trasporto pubblico locale a rinviare l'agitazione ad altra data. Si tratterebbe di un gesto di responsabilita' e di buon senso che consentirebbe di agevolare gli spostamenti dei cittadini e di evitare ulteriori disagi".

3 febbraio (ore 14.23)
"Dopo la proclamazione dello stato di allarme da parte della Protezione Civile conseguente al peggioramento  delle condizioni atmosferiche, d'intesa con il Prefetto e sentita la direzione regionale del Ministero dell'Istruzione, abbiamo disposto di chiudere, con decorrenza immediata, tutti gli uffici pubblici, scuole  comprese".

3 febbraio (ore 19.42)
Dalla mezzanotte di oggi, fino alle ore 12 di domenica, per 36 ore, a Roma non potranno circolare veicoli sprovvisti di catene o pneumatici da neve. E' quanto stabilisce l'ordinanza che verra' firmata dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in accordo con la prefettura, visto il rischio ghiaccio in citta' provocato dal maltempo.

Nessun commento: