venerdì 15 febbraio 2013

Noi e Nicola Zingaretti

Intervista a Giuseppe Rossodivita
Voce Repubblicana, 15 febbraio 2013 
di Lanfranco Palazzolo

Nicola Zingaretti deve confrontarsi con noi sulla vicenda della sua assunzione nel Partito democratico alla vigilia delle elezioni provinciali di Roma del 2008. Lo ha detto alla “Voce Repubblicana” Giuseppe Rossodivita, consigliere regionale della Lista Bonino-Pannella e candidato alla Regione Lazio per la lista Amnistia-Giustizia e libertà.
Giuseppe Rossodivita, nei giorni scorsi avete denunciato pubblicamente un'assunzione di Nicola Zingaretti in una struttura del Pd. Questo rapporto di lavoro avrebbe creato un danno alla pubblica amministrazione alla vigilia delle elezioni provinciali di Roma del 2008. Cosa avete scoperto?
“Abbiamo scoperto questa vicenda perché un funzionario della Provincia di Roma ha ritenuto di doverci inviare alcuni documenti su Nicola Zingaretti. Noi abbiamo sentito la necessità di sottoporre questi documenti all'autorità giudiziaria per fare una verifica sull'operato di Zingaretti”.
Alla vigilia delle elezioni provinciali del 2008 quali vantaggi avrebbe ottenuto Zingaretti?
“Non è un problema di vantaggi. C'è una legge che prevede, a carico della Provincia di Roma, il pagamento dei contributi previdenziali al datore di lavoro di Zingarett. Si tratta del Comitato provvisorio del Partito democratico. Questo Comitato aveva assunto Zingaretti il giorno prima dell'accettazione della sua candidatura alla provincia di Roma. Lo stesso Zingaretti, che ha cercato di difendersi, ha confermato tutta la vicenda. Per Zingaretti questa vicenda è normale perché è stato sempre assunto nelle varie articolazioni di questo partito, anche quando era Pds-Ds. Per noi questa è una situazione era da far conoscere alla magistratura”.
Ci puoi raccontare la vicenda cronologicamente?
“La vicenda risale al febbraio 2008. Il 14 febbraio 2008 Nicola Zingaretti cassa il suo rapporto di lavoro con i Democratici di sinistra, così hanno scritto i giornali, per il quale era retribuito 5000 euro lordi. Il 15 febbraio 2008 Nicola Zingaretti sottoscrive un nuovo contratto di lavoro con il Comitato provvisorio del Pd del Lazio per 8000 euro lordi. Il 16 febbraio accetta la sua candidatura alla provincia di Roma. Questa candidatura era stata lanciata da Gasbarra l'11 febbraio precedente”.
In quel momento Nicola Zingaretti era Parlamentare europeo?
“Era in carica come eurodeputato, carica dalla quale si dimette solo nel giugno 2008. Ma queste dimissioni arrivano solo nel giugno 2008, dopo che Zingaretti è diventato Presidente della Provincia di Roma”.
Voi avete proposto a Nicola Zingaretti un giurì d'onore?
“Noi abbiamo rivolto questa richiesta a Zingaretti. Lui non dovrebbe temere nulla da questa vicenda perché ha detto che noi lo abbiamo diffamato. Noi non pensiamo di aver fatto questo. Se lui pensa di avere ragione non ha nulla da perdere”.

Nessun commento: