domenica 28 aprile 2013

Un uomo perde il lavoro, la famiglia, spara davanti Palazzo Chigi il giorno del giuramento del nuovo Governo


La drammatica situazione economica e finanziaria che viviamo ci costringe, purtroppo a raccontare questo brutto e grave episodio. Un uomo di 49 anni, Luigi Preiti, che ha perso lavoro ha iniziato a sparare davanti a Palazzo Chigi ferendo due carabinieri e una donna che stava aspettando un bambino. La tensione sociale è arrivata fino a questo punto. Ma lo sconforto e il dramma non può e non deve mai arrivare a queste forme estreme. La denuncia per la cattiva politica deve sempre avere un approccio non violento e democratico. Non è possibile pensare che un atto di questa gravità possa accadere ancora. Il mio augurio è che un fatto del genere non si ripeta mai più e che nessuno giustifichi un atto di violenza nel cuore delle istituzioni.

Nessun commento: