giovedì 4 luglio 2013

Non dimenticate quella legge europea

Intervista a Sergio Boccadutri
Voce Republicana, 4 luglio 2013
di Lanfranco Palazzolo

L'Unione europea considera legittimo il sistema di finanziamento pubblico dei partiti politici e il Regolamento all'esame del Parlamento europeo conferma questa linea. Lo ha detto alla “Voce Repubblicana” il deputato di Sinistra Ecologia e Libertà Sergio Boccadutri, tesoriere del partito guidato da Nichi Vendola.
Onorevole Boccadutri, in questi giorni lei ha polemizzato con alcuni esponenti del Partito democratico sul ddl governativo relativo al finanziamento pubblico ai partiti. Lei ha accusato questi esponenti politici di leggere troppo “Topolino”. A cosa alludeva?
Ho semplicemente risposto ad un comunicato di alcuni esponenti del Partito democratico che mi avevano accusato di aver chiesto l'audizione dei tesorieri di tutto il mondo. Questi parlamentari hanno polemicamente chiesto di ascoltare anche Pippo, Pluto e Paperino. Io ho semplicemente risposto dicendo che questi esponenti politici leggono troppo Topolino. Io non ho chiesto questo, ma ho proposto di ascoltare i Presidenti delle Commissioni Affari Costituzionali di Francia, Germania, Spagna e Gran Bretagna. per capire il sistema di finanziamento dei partiti politici in questi paesi per capire meglio il nuovo sistema di finanziamento dei partiti politici europei che dovrà essere esaminato dal Parlamento europeo il prossimo 9 settembre. Infatti, in quella data, l'assemblea di Strasburgo dovrà esaminare il nuovo regolamento su questo tema, che riguarda anche le fondazioni dei partiti politici europei. Questo regolamento stabilisce un principio diverso dalla legge che ha proposto il nostro governo”.
Il Parlamento italiano era a conoscenza di questo regolamento Ue?
Sì, visto che la Prima Commissione della Camera dei deputati, nella XVI legislatura, aveva dato un parere favorevole a questo regolamento che finanzia direttamente i grandi partiti politici europei. La Commissione Affari Costituzionali ci ha chiesto di rinunciare a queste audizioni. E noi lo abbiamo fatto. Io ho solo risposto alla sterile polemica sollevata dal Partito democratico”.
Qual è il principio del Regolamento europeo che dovrà essere esaminato a Strasburgo?
Questo regolamento è particolarmente importante perché stabilisce un principio molto importante. L'Unione europea stabilisce la necessità di un sostegno pubblico ai partiti politici europei. A quel punto ho deciso di sollevare la questione visto che il disegno di legge del Governo si muove partendo da un presupposto diverso dagli orientamenti dell'Unione europea”.
Il comportamento del Pd su questo ddl del governo è ipocrita?
Io non penso che questo comportamento sia ipocrita. Questo significherebbe che il Pd ha una linea politica alla quale non crede. Il problema è che il Pd ha diverse anime che seguono linee diverse sul finanziamento pubblico ai partiti”.

Nessun commento: