mercoledì 9 ottobre 2013

Ecco a cosa serve la Camera alta



Intervista a Ciro Sbailò
Voce Repubblicana, 9 ottobre 2013
di Lanfranco Palazzolo

La Camera alta dovrebbe rappresentare i corpi intermedi. Lo ha detto alla “Voce” Ciro Sbailò, docente di diritto costituzionale comparato, autore del saggio “La rappresentanza mite. Le seconde camere e il destino della democrazia parlamentare” (2009).

Cirò Sbailò, il 4 ottobre scorso gli elettori irlandesi hanno bocciato un referendum a favore dell’abolizione della Camera alta, che in quel paese non viene eletta dal corpo elettorale. Cosa pensa?

“Sono sempre stato un sostenitore del bicameralismo. Il bicameralismo italiano si inserisce come un'anomalia nel quadro dei sistemi bicamerali delle democrazie avanzate. Il nostro resta l'unico bicameralismo perfetto ancora in vigore nelle forme di governo parlamentari. Il bicameralismo serve perchè, in un mondo sempre più complicato nel quale la rappresentanza assume nuove forme, ritengo che questo sistema serva nel ritorno della rappresentanza dei cosiddetti corpi intermedi. Ecco perchè è opportuno mantenere questi sistemi per dare rappresentanza a tutti i corpi della società. La rappresentanza deve avere anche un suo elemento qualitativo. Questa valutazione non deve spaventare nessuno e far pensare che questa sia una difesa di quello che un tempo veniva definito come corporativismo. Tuttavia, devo ricordare che le seconde camere servono per riequilibrare la rappresentanza politica, per dare peso alle minoranze e alle realtà culturali. Mi riferisco anche alle minoranze. Ecco perchè la seconda camera dovrebbe occuparsi dei diritti fondamentali e su questioni che non sono certo quelle del bilancio”.

Molti dubbi sulle cosiddette seconde camere derivano dal sistema di elezione. In Irlanda e in Francia non c'è l'elezione diretta dei senatori da parte del corpo elettorale. I senatori vengono designati dai rappresentanti delle istituzioni o dalle alte cariche dello Stato.

“Questo potrebbe essere un problema nel caso del bicameralismo perfetto, sistema nel quale viene dato al Senato lo stesso peso politico della Camera bassa oppure si crea un rapporto fiduciario diretto tra Senato ed esecutivo. Il rapporto fiduciario della Camera alta deve riguadare il suo rapporto con la Camera bassa, che rappresenta il corpo elettorale ed il territorio. La Camera alta dovrebbe avere una rappresentanza diretta dei territori. Il Senato francese rappresenta la territorialità del paese”.

Il senato irlandese serviva agli elettori di quel paese?

“La Camera alta di Dublino ha una storia complessa. In passato, mi riferisco agli anni '30, il Senato irlandese era stato abolito. Ma gli irlandesi lo hanno voluto perchè dava alla rappresentanza politica una connotazione culturale. E per un paese legato alle tradizioni questo viene considerato come un fattore vitale. Il risultato del referendum è sotto gli occhi di tutti”.

Nessun commento: