domenica 3 novembre 2013

De Gregorio, voleva passare con Berlusconi prima di essere eletto

Il Tempo, 
3 novembre 2013
di Lanfranco Palazzolo

Il Senatore Sergio De Gregorio mi disse che avrebbe abbandonato l'Idv per andare nel centrodestra se si fossero verificate le condizioni politiche prima delle elezioni politiche del 2006. Lo rivela l'ex parlamentare dell'Idv Giuseppe Vatinno.
Onorevole, cosa pensa delle polemiche che riguardano la compravendita dei voti su Silvio Berlusconi?
«Sono giuste soprattutto in un clima di profonda sfiducia nell'intero sistema politico e amministrativo. Occorre chiarezza e limpidezza nei comportamenti di tutti, soprattutto di chi ha responsabilità pubbliche».
A quando risale la sua conoscenza con il senatore De Gregorio?
«All'inizio del 2006 quando Antonio Di Pietro ce lo presentò ad una riunione dei candidati alle successive elezioni politiche ».
Quando ha conosciuto De Gregorio sapeva se il parlamentare aveva avuto relazioni dirette con Berlusconi?
«Di Pietro dopo averci presentato i candidati mi chiese di accompagnare De Gregorio a un evento elettorale a Rimini. Io acconsentii e partii con De Gregorio dal Senato. Mi disse che aveva avuto rapporti politici precedenti con Forza Italia, ma che erano poi sorti dei contrasti nelle regionali del 2005 in Campania».
De Gregorio le sembrava un esponente politico di centrosinistra?
«No. Mi sembrò un esponente politico, ma – fatto ancor più importante a mio avviso – un cittadino convinto della bontà del programma politico di Berlusconi».
Cosa pensava De Gregorio di Antonio Di Pietro?
«Non credo che De Gregorio conoscesse molto bene Di Pietro, mi sembrò tuttavia che lo considerasse in fondo un uomo di destra».
De Gregorio le ha mai rivelato l'intenzione di abbandonare l'Idv?
«De Gregorio mi fece capire che era sua intenzione abbandonare Idv e passare al centrodestra se si fossero determinate le condizioni politiche».

Nessun commento: