domenica 23 febbraio 2014

Sequestrati dalle Ferrovie dello Stato tra la Stazione Tiburtina e la Stazione Termini

Viaggiare sulla linea ANCONA-ROMA è un dramma. I politici se ne fregano di questa linea a scartamento ridotto. Se non ci fossero stati PIO IX e lo Stato Pontificio chissà quando avrebbero costruito una linea adatta a collegare Roma con l'Adriatico. Detto questo quello che voglio raccontarvi è il dramma capitato ai viaggiatori della linea Ancona-Roma la sera di venerdì 21 febbraio 2014. Quella sera aspettavo la mia compagna in arrivo a Roma Termini. Ma il treno è rimasto bloccato alla stazione Tiburtina. La giustificazione del capotreno è che c'era stato un problema tecnico e che non era possibile arrivare a Termini. Molti di quei passeggeri avevano una coincidenza da prendere con altri treni in partenza poco dopo oppure dovevano andare a Fiumicino per prendere un volo. Ebbene, sono tutti rimasti sequestrati alla stazione tiburtina senza avere la possibilità di poter scendere. Un autentico sequestro di persona ai danni di inermi cittadini che chiedevano di scendere a Tiburtina per raggiungere la stazione Termini. Mentre i viaggiatori stavano discutendo sul da farsi hanno visto sfrecciare i FRECCIAROSSA e i vagoni di ITALO a tutta velocità verso Roma Termini. Morale: il treno ANCONA-ROMA (Intercity 541), che doveva arrivare a Roma Termini alle 18.56, è giunto a destinazione alle 20.30 circa. Complimenti Mauro Moretti........!!!! 
Nelle foto sotto la disperazione dei passeggeri in quella drammatica ora di attesa.





Nessun commento: