sabato 27 settembre 2014

La deputata Ileana Argentin resta chiusa alla Camera dei deputati


Modificare gli orari di apertura degli ingressi della Camera ed aumentare la presenza dei commessi: lo ha chiesto nell'Aula di Montecitorio la deputata del Pd Ileana Argentin lamentando di essere rimasta chiusa ieri sera per oltre un'ora nel Palazzo in quanto gli ingressi principali erano chiusi. "Dopo una riunione serale ho vagato per il palazzo al buio in carrozzina con il mio assistente e solo dopo un'ora qualcuno mi ha detto che c'erano dei commessi a presidiare un ingresso, l'unico aperto". Il vicepresidente Simone Baldrelli si e' detto "dispiaciuto", ma ha anche chiarito che "la chiusura degli ingressi e la presenza dei commessi e' regolata da una disciplina che e' stata modificata recentemente per esigenze di riduzione della spesa". Con un comunicato, la Presidenza della Camera ha espresso oggi "rammarico" per quanto accaduto ieri all'onorevole Ileana Argentin (Pd), rimasta chiusa ieri sera a Montecitorio. Un fatto denunciato stamane, con un intervento in Aula, dalla stessa Argentin. "Con riguardo all'intervento svolto questa mattina in Aula dalla deputata Ileana Argentin, che ha riferito di essere rimasta ieri sera per piu' di un'ora, al termine di una riunione di Gruppo, nel Palazzo di Montecitorio senza  trovare un ingresso aperto e senza incontrare un assistente per avere indicazioni, la Presidenza della Camera esprime il proprio rammarico per l'accaduto, come gia' fatto in seduta  da parte del vicepresidente Baldelli", si legge nella nota, "Come e' stato precisato in quella sede, gli orari e le modalita' di chiusura degli ingressi del Palazzo, cosi' come la presenza degli assistenti nelle ore notturne, sono regolati da discipline che di recente sono state oggetto di modifica nell'ambito di un processo generale di revisione e razionalizzazione delle spese e in relazione alla forte riduzione dell'organico".

Nessun commento: