lunedì 25 gennaio 2016

Il dizionario della Prima Repubblica: "Le parole della politica". Omaggio a Giovanni Di Capua

"Le parole della politica" (1973), pubblicato da EBE, è un libro che leggo sempre molto volentieri e con l'entusiamo della prima volta. Grazie a Giovanni Di Capua ho imparato a "maneggiare" bene il linguaggio della politica. Attraverso questo volume ho scoperto il significato del termine "utili idioti" in politica; cosa sono i "mau-mau"; il senso del detto "mescolare le carte" oppure cosa significa "dittatura anonima" e come si arriva a una "fiducia a carambola". Ma la cosa che mi ha colpito positivamente di questo libro è che l'autore, Giovanni Di Capua, ha omesso ogni dato biografico. In altre parole non ha voluto autoincensarsi. E questa modestia, tipica delle persone di qualità, oggi non si ritrova più nell'arroganza di chi ormai non sa nemmeno più scrivere un dizionario della politica decente.

Nessun commento: