giovedì 28 gennaio 2016

#Rohani e quelle statue censurate: la lezione del senatore Stanislao Ceschi e...di quel cavallo

 La vicenda delle statue censurate durante la visita di Rohani in Campidoglio non ci dice nulla di nuovo. La censura ha colpito in maniera indiscriminata l'arte. Accade oggi come è accaduto in passato durante il periodo vittoriano. Non sono forse stati gli inglesi a censurare il David di Michelangelo con una grande foglia di fico? Nella Prima Repubblica le cose andavano in maniera molto diversa. Lo testimonia questa bella foto del senatore Stanislao Ceschi (DC), che fu anche capogruppo dello scudocrociato al Senato, immortalato davanti a questo bel cavallo. Non voglio nemmeno soffermarmi sulle particolari doti di questa opera artistica. Tuttavia, la sorte ha giocato un brutto scherzo al senatore della Democrazia Cristiana. Infatti, alcuni anni prima, il senatore Ceschi aveva partecipato ad un'altra manifestazione politica di segno opposto. Una foto spuntata durante la Prima Repubblica, aveva mostrato impietosamente Ceschi mentre partecipava ad un'iniziativa fascista. Ma quello stesso cavallo era stato impietosamente censurato da un gagliardetto fascista. Già, in fondo cosa è cambiato dal Ventennio ad oggi?! Niente, proprio niente..... 


Nessun commento: